Benvenuto Presidente Mattarella

Benvenuto al presidente della Repubblica da parte del sindaco della Città di Taormina.

Amato Presidente, le porgo il saluto della Città di Taormina.

Un saluto deferente e affettuoso per la stima e i sentimenti di gratitudine che tutti noi nutriamo per Lei.

Gli ultimi due anni di sofferenza hanno accresciuto il legame tra Lei e i cittadini in ragione della fiducia, della serenità e della ferma volontà di resistere che Lei ha saputo interpretare con impegno costante e dedizione totale.

Taormina Le è grata per l’onore che ci dona con la sua visita e si affida alla Sua guida sicura e alla Sua serietà.

Il turismo ha bisogno di ripresa e questa ripresa non può che essere fondata su programmi definiti e chiari, su progetti credibili e realizzabili.

Stiamo lavorando, signor Presidente, per dare attuazione anche qui a quel vasto Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza che ci vede impegnati come Comunità nazionale.

Lasciando questa terra, oggi così felice e sorridente, porti nel cuore il ricordo di una città che da ventiquattro secoli si rigenera e cresce sempre sulla stessa collina, allargando i propri confini nella pianura sul fiume Alcantara, trasmettendo al mondo segnali di pace, di prosperità e di onesto culto del lavoro.

Mario Bolognari